L’abbraccio

Carissimi, ho recuperato uno scritto di Bert Hellinger pubblicato nel 2007, ma che è facilmente stato scritto da lui molto prima e… è comunque sempre attuale.

“Per poter abbracciare dobbiamo aprire le nostre braccia e insieme anche il nostro cuore. Ci apriamo verso un altro essere, lo invitiamo a venire più vicino, nelle nostre braccia, nel nostro cuore. Forse anche l’altro aprirà le sue braccia e insieme il suo cuore. Anch’egli ci invita a venire più vicino, tra le sue braccia, nel suo cuore. Alla fine entrambi si stringono e si abbracciano con intensità. Ma solo per poco, perché da quell’abbraccio stretto ci dobbiamo sciogliere. L’abbraccio si deve allentare, deve lasciare a ognuno lo spazio nel quale potersi mettere in relazione anche con altre persone. Allora, interiormente, lasciamo aperte le nostre braccia e il cuore aperto a molti esseri umani, a tutti gli esseri umani e alla vita, all’esistenza, al tutto. Questo è il vero grande abbraccio. Solo in esso il nostro intimo abbraccio può essere al sicuro e protetto. In esso siamo collegati al tutto, e insieme vicini, come pure lontani.”

Di Bert Hellinger



Lascia un commento