Le Costellazioni Familiari e Lavorative – Una via per entrare nei panni altrui

Una via per entrare nei panni altrui. Conclusa una Costellazione Aziendale, il rappresentante di un Dirigente condivide con il gruppo lo stupore per le sensazioni provate nel ruolo: si era sentito rigido e quasi totalmente focalizzato agli obiettivi, tratti caratteriali distanti dal suo naturale modo di vivere il proprio lavoro, anche se in tutt’altro ambito.

Feedback

È un feedback che dimostra il potere trasformativo delle Costellazioni. Essere rappresentanti in una Costellazione permette di “calarsi nei panni altrui”. Si chiama empatia. Nulla a che vedere con sentimenti buonisti. Si sperimenta un altro punto di vista, si accede a prospettive differenti, da cui conseguono comprensioni nuove rispetto a ciò cui si è abituati. Rappresentando un HR manager ritenuto “distante”, si vivono le tensioni cui è sottoposto e, sul piano familiare, il nonno “tutto d’un pezzo” viene compreso nella sua umanità quando lo si vive di fronte alle proprie vittime di guerra; la madre è meno irraggiungibile vivendone i dolori per gli aborti, e il padre meno assente comprendendone le difficoltà lavorative. Così vale anche per tutti gli antenati, conosciuti o sconosciuti. Sono tutti “pezzi” di quel grande puzzle che è la storia di ciascuno di noi, e che attraverso di noi continua a vivere, nell’instancabile ricerca di equilibrio e pace. La vita vuole andare avanti, sempre.

Empatia

Empatia è mettersi nei panni altrui. È un entrare in relazione con l’altro e “sospendere il giudizio”: giudicare separa e divide, pone i giudicanti al di sopra dei giudicati, crea la divisione tra vittime e carnefici, accresce il conflitto. Sospendere il giudizio lasciando a ciascuno le proprie responsabilità accresce l’unione in entrambi gli ambiti: familiare e lavorativo. Capita anche si rappresentino persone con tematiche simili alle proprie: “lavorando” per altri si trovano risposte alle proprie domande. Dentro ciascuno di noi c’è tutto, dagli aspetti più nobili e virtuosi, a quelli considerati più deplorevoli, e sperimentare tutta questa umanità nello spazio protetto della Costellazione è un arricchimento per tutti. Sempre.

#Empatia #Inclusione #Esserealpostogiusto #Donnaelavoro

 Giovanna M. Bonalume

Titolare di Studio Bonalume Srl, ha una consolidata esperienza nella consulenza aziendale:

è Selezionatrice esperta, Formatrice, Life/Business Coach.

È stata una delle prime in Italia ad occuparsi delle

Costellazioni Familiari/Lavorative di Bert Hellinger, e ad oggi prosegue negli aggiornamenti sia in Italia che all’estero.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

Articolo pubblicato sul Numero 64 della rivista “Vivi Consapevole” (Mar-Apr-Mag 2021)


Lascia un commento

diciassette + 20 =