Abbiamo mai pensato a quanto sia meraviglioso e sorprendente il nostro corpo?

Forse non tutti sanno che piangiamo foglie di felci e cristalli di neve…

Talvolta la donna dice “Non ne posso più di piangere, sono stanca, voglio smetterla”. Ma è la sua anima che produce le lacrime, e sono la sua protezione. Deve dunque continuare, finché il momento del bisogno non sarà finito. Certe donne si stupiscono della quantità d’acqua che sono in grado di produrre quando piangono. Non sarà per sempre, soltanto finché l’anima avrà concluso la sua saggia espressione.

 Di C. P. Estès

Non esistono lacrime uguali. Maurice Mikkers, dopo avere fotografato innumerevoli esemplari di lacrime diverse, si è reso conto che ognuna di esse è un mondo a parte e i cristalli che le compongono possono sembrare di volta in volta  fiocchi di neve o minuscole felci!

Ognuno di noi produce lacrime praticamente uniche, diverse tra loro in base al momento della propria vita o al motivo che le ha causate. Mikkers chiede a chi vuole farsi fotografare le lacrime di concentrarsi su un’emozione intensa, piacevole o spiacevole, di tagliare una cipolla oppure di strapparsi un pelo dal naso.

E il risultato è tutto da ammirare in questa galleria fotografica:

Per approfondire il tema delle lacrime–> https://imaginariumoftears.com/#



Lascia un commento