Ricerca della Visione e Cerimonia alla Madre Terra

“Grazie, Madre Terra”.

E’ una preghiera in tante lingue diverse – spagnolo, inglese, italiano, francese, tedesco, russo, basco, ceco – quella che sale dalle rive del Lago delle Lame verso il cielo, attraversando il bosco tutto intorno. Danzano in un cerchio di pietre bianche. Sembrano felici. Meditano, digiunano, liberano la mente, si connettono con lo spirito. Si purificano ai vapori del temazcal, una grande capanna mesoamericana. Sereni. La settimana passata sono arrivati da tutto il mondo fin quassù, a un’ora di tornanti da Chiavari – deve esserci qualcosa di mistico, in questi luoghi di sole e verde intenso: dicono sia un millenario luogo di culto -, per incontrare uno sciamano di 104 anni… Lo chiamano Tata Kachora: stregone, Uomo Medicina. “In questo tempo ho solo cercato di apprendere. E di vivere in pace”.
Bert Hellinger, lo psicologo e scrittore tedesco creatore delle Costellazioni familiari sistemiche, considerava Tata Kachora il suo maestro: rimase folgorato da un incontro nel deserto californiano.

Un’esperienza davvero unica e molto potente di rinnovamento, riconnessione e rinascita profonde; per Tata Kachora e la sua famiglia: grazie dal cuore, alla prossima! …Bert Hellinger aveva proprio ragione: al rientro è tutto diverso! G. M. Bonalume