top of page

Due notizie sulla Stella di Natale


Sulla scia degli anni passati continuiamo ad affidare a Madre Natura il compito di messaggera augurale per il S. Natale; quest’anno ci rivolgiamo in particolare alla cara Stella di Natale, che puntualmente dona alle nostre case una magica atmosfera di festa.

Come di consueto, l'immagine è dipinta a mano dalla nostra bravissima Anna, e realizzata su cartoncino in stampa digitale dalla scoppiettante creativa Roberta.

Qua di seguito un paio di curiosità sulla pianta.


Significato Simbolico

Nel linguaggio dei fiori e delle piante, il suo essere un sempreverde capace di fiorire nel pieno dell’inverno, rimanda al concetto di rinnovamento e rinascita, prosperità e abbondanza: come non restare sbalorditi di fronte alla maestosità dei fiori e ricchezza delle foglie? È sicuramente un regalo beneaugurante, che si riceve e si fa con la gioia nel cuore.


Origini

La Stella di Natale è originaria del Sud del Messico e la sua storia ha radici millenarie.

Era conosciuta già dagli Aztechi: la chiamavano “cuitlaxochiti” (Fiore che nasce dai resti) e la utilizzavano in campo medico per curare la febbre; in Messico era utilizzata per proteggere il sonno e la salute dei neonati.

È solo con l’arrivo dei missionari spagnoli in Sudamerica, nel diciassettesimo secolo, che la bellezza della pianta venne per sempre associata alla simbologia cristiana e alle festività natalizie in particolare; col tempo la pianta si diffuse negli Stati Uniti e nei territori europei, dove venne sempre più impiegata nella decorazione di chiese e cattedrali nel periodo natalizio. In Italia apparve per la prima volta a Roma, nella Basilica di San Pietro, la notte della vigilia del 1899, e la sua diffusione capillare avverrà nei primi del ‘900 dando origine ad una molteplicità di racconti e fiabe.


Un’antica leggenda

La notte della Vigilia di Natale, tutti gli abitanti di un piccolo villaggio, offrivano dei piccoli regali al Bambino Gesù.

Una bambina molto povera, non avendo altro da offrire, depose sull’altare di una chiesa, un mazzolino di fiori e ramoscelli selvatici che aveva raccolto in un campo.

Un angelo, commosso dalla spontaneità e dal buon cuore del gesto della bambina, trasformò il suo umile dono in una rigogliosa pianta dagli splendidi fiori rossi a forma di stella.

Per questo ancora oggi questa pianta viene chiamata “Stella di Natale”.


Significato cromatico

Nei fiori e nelle piante, il significato del colore rimanda sempre a messaggi più ampi e profondi: il rosso dei fiori è per antonomasia il colore dell’amore in tutte le sue forme e sfaccettature, ed è anche associato all’energia, al buon augurio; il verde delle foglie rappresenta l’abbondanza elargita da Madre Natura ed è anche un colore in grado di infondere calma ed equilibrio: entrambi i colori nella Stella di Natale sono ben bilanciati e, sono proprio i tipici colori natalizi!

È il fiore delle feste: è il tempo di rilassarsi, divertirsi e di giocare tutti assieme!

Se condividi l’articolo e/o se lasci un commento, ne siamo felici.

61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page